«What we are told since we are little girls is that fads pass while style remains. But only Coco Chanel made it …»

Tante nuove realtà e nuovi appuntamenti in occasione della Design Week 2017 in programma a Milano da martedì 4 a domenica 9 aprile. Una di queste è NoLo, il quartiere a Nord di piazzale Loreto che va dai magazzini raccordati della stazione Centrale all’inizio di via Padova, passando per viale Monza.

Spazi creativi, atelier, gallerie d’arte, botteghe artigiane e negozi che hanno dato vita a un progetto collaborativo, il NoLo Creative District, nato per fare rete e per far conoscere i migliori eventi e realtà della zona. E proprio in occasione del Fuorisalone2017 il Distretto di NoLo si anima con tante aperture straordinarie, iniziative e mostre. Si va dai giovani artisti che giocano con le luci e sperimentano nuove forme e materiali per il NoLo Light Design (5 aprile – Rovereto House and Lab, via Rovereto 10) alle performance artistiche su come vivere e percepire la realtà attraverso il tatto (6 aprile – Daevas Design, via Soperga 45); dai tour in bicicletta alla scoperta dei luoghi del quartiere (dal 6 aprile al 16 aprile – Bici & Radici) alla mostra curata dalla Galeria Która Jest di Lublin È stato già scritto di me dell’artista Andrea Bennardo (6 aprile – Officina84, via Padova 84).

Vietato non toccare invece al Magazzino 76, negozio di vintage e modernariato di via Padova 76, che presenta Design Permamente e alcuni tra gli oggetti che hanno fatto la storia del design, sopravvissuti allo scorrere del tempo e delle mode: all’interno di ambientazioni che ripercorrono le decadi del XX secolo, sono esposti non solo i progetti dei grandi maestri italiani e internazionali, ma anche quegli elementi dell’arredo domestico che hanno segnato le varie epoche e che ancora sono fonte di ispirazione per i progettisti contemporane (dal 6 al 9 aprile).
Dedicato al recupero di cose perdute anche Flànerie, negozio di design e modernariato in via Leoncavallo 41, che in occasione del Fuorisalone organizza una mostra della fotografa Laura Zulian sulle periferie milanesi dal titolo Visioni periferiche (dal 4 al 9 aprile, ore 16.00-20.00).

E poiché NoLo, secondo i promotori del progetto, è un un quartiere vibrante, dove la giovane scena underground milanese prende un caffè corretto Braulio con la vecchia Milano in un bar-pasticceria tunisino, non potevano mancare gli apppuntamenti con aperitivo, birra e tradizione milanese. Contro il logorio degli eventi mondani moderni, la Salumeria del Design (in via Cecilio Stazio 18, aperta dal mese scorso tutte le sere come bar-progetteria) organizza Fuorisalume, aperitivo con pane, salame e design (da giovedì 6 a domenica 9 aprile, dalle 17.30 alle 22.30).
Al ristorante Tiglio, fondato dall’artista Qi Ji, artista cinese trasferitasi a Milano da Pechino nel 2016, tutti i giorni va in scena la performance Il gusto della mia vita. Emozione e cibo, con degustazione (via Venini 54, dalle 12.00 alle 18.30, con contributo di 5 euro)

Questo articolo è stato pubblicato su MenteLocale.it il 31 marzo 2017