«What we are told since we are little girls is that fads pass while style remains. But only Coco Chanel made it …»

Altro che vecchie fabbriche o capannoni abbandonati. A Milano ogni luogo ex industriale è destinato a diventare altro. È il caso della ex fabbrica della Ovomaltina, a pochi chilometri dalla Martesana, dove dal 2001 ha sede Cargo, l’emporio di high tech di piazza XXV Aprile, fondato dai fratelli Bacchini. Undicimila metri quadri di prodotti che arrivano dagli angoli del mondo più remoti; quattro piani per biancheria, mobili, casalinghi, profumi e perfino piante tropicali; un ristorante e una caffetteria per poterci passare una giornata.

Ed è proprio nella ex fabbrica della bevanda che ha accompagnato la colazione di un’intera generazione, chesabato 7 maggio è in programma Unafestalungaungiorno, organizzata dai Distratti, associazione nata per promuovere la musica e le forme artistiche della propria città.

Quasi un un tuffo dentro il passato, dalla colazione alla cena. Per tutta la giornata, dalle 10.30 alle 23.00, nel cortile di Cargo si alternano laboratori e workshop per bambini,musica, esibizioni di artisti di strada, musicisti e giocolieri,dj-set serali, bar e ristorante. Una vera giornata fuori casa, alla periferia di Milano, dove tutto è rimasto com’era ai tempi di Primo Levi, quando arrivò a lavorare alla Ovomaltina. Luogo a cui il lo scrittore piemontese dedica persino un capitolo delSistema periodico e una poesia: «Tu forse non l’avevi mai pensato. Ma il sole sorge pure a Crescenzago…».

E sulle tracce di epoche passate, #Unafestalungaungiornoporta i visitatori in un piccolo viaggio alla scoperta della creatività e del design, con il Market Distratto, una carrellata di prodotti unici e fatti a mano, originali e fantasiosi.
Sfiziosità gastronomiche e classici della tradizione italianaon the road, inoltre, sono preparati e serviti dai food truckerssulle loro cucine itineranti.

Una Milano sempre capace di ripensarsi e di offire i propri spazi a eventi e intrattenimento. Perché, come spiega Luigi Labriola, dell’associazione I Distratti, «a Milano c’è spazio per tutti. Dopo Base (l’ex Ansaldo, zona Tortona) e le Cartiere ex Bazzi (zona Ventura Lambrate), questa edizione vede la collaborazione di Cargo High Tech che ci supporta, offrendoci questa meravigliosa location in una giornata come il sabato che conta 1500 visitatori all’emporio».

L’ingresso è gratuito. Per prenotazioni ai laboratoriunafestalungaungiorno@gmail.com.

L’articolo è stato pubblicato su MenteLocale.it del 29 aprile 2016